Buatta, contenitore di news

❌ Informazioni
Sono disponibili nuovi articoli, clicca qui per caricarli.
Oggi — 18 Luglio 2018RSS feeds

In Edicola sul Fatto Quotidiano del 18 luglio: Giallo su 2 morti in mare. Ecco i 6 boss che lucrano sul traffico

di RQuotidiano
Mediterraneo

Due morti, accuse ai libici. Ma il Viminale li difende

La Ong Open Arms salva una donna e attacca: “Li hanno lasciati in mare”

Giuristi per caso di

Da quando i processi sono diventati come le partite di calcio e 50 milioni di italiani si dividono, nel tempo libero, fra gli aspiranti ct della Nazionale e i giudici a latere, se ne sentono di tutti i colori. Ora fa discutere una sentenza della Cassazione che ha condannato (ripetiamo per i duri d’orecchio e […]

In Parlamento – Nomi

Alla Consulta va il “leghista”, al Csm il maestro di Conte

I gialloverdi puntano su Antonini per la Corte costituzionale; Alpa in pole come vicepresidente a Palazzo dei Marescialli: oggi, però, voto nullo

Roma

“Noi Casamonica come i calabresi. Siamo i più forti”

Per la prima volta l’accusa di mafia: 37 arresti nel clan che controlla le periferie sud-est. I legami dalla Magliana alla ’ndrangheta

di
L'intervista – Saskia Sassen

“Sono i grattacieli delle aziende che han sfrattato la classe media”

L’economista e sociologa statunitense e il diritto all’abitare: “Ogni anno triplica l’acquisto di case da parte delle compagnie straniere”

Commenti

Il Pd e la commedia delle assurdità

La rivolta generale contro la nomina, da parte del segretario reggente del Pd, di una segreteria politica concepita come unitaria è solo l’ultimo atto della commedia dell’assurdo inscenata dal Pd. Del resto, come sorprendersi? Dopo quattro mesi dalla disfatta del 4 marzo: non una discussione adeguata sulle sue ragioni; il leader dimissionario che ancora detta […]

di
Piovono pietre

Sparare alle mogli: con la riforma di Salvini sarà legittima difesa

C’è grande attesa nel Paese per l’avviarsi (questa settimana) dell’iter della riforma della legittima difesa, e come su tutto quanto (immigrazione, giardinaggio, economia, lavori all’uncinetto, scienza aerospaziale, cucina vegana, creme solari, prodotti dop, miele biologico), la linea la detta il ministro dell’Interno, Matteo Salvini. Sono i vantaggi di chi non lavora mai: può avere molti […]

Rimasugli

L’affittacamere di Gadda, le stime di Boeri e i bar quando c’era Lui

Per carità, signora mia, io la politica? Piuttosto me butto a fiume. Tito Boeri – presidente dell’Inps ed economista caro al gruppo Espresso – reagisce alla parola “politica” come la padrona di casa di don Ciccio Ingravallo (nota per liberisti: personaggio di Gadda) al lemma “affittacamere”: “Accusarmi di fare politica è una colossale sciocchezza”, ha […]

Politica

dopo 14 anni

Morte Attilio Manca: anche il gip di Roma archivia tutto

Il Gip di Roma ha accolto la richiesta di archiviazione per la morte di Attilio Manca, l’urologo siciliano trovato senza vita nella sua abitazione di Viterbo nel febbraio 2004. La decisione arriva dopo che sullo stesso caso, in passato, si era già espressa la magistratura di Viterbo, che aveva archiviato il caso riconducendo la morte […]

l’inchiesta

Pittella e dintorni: da Margiotta a De Filippo, il clan dem lucano

Feudo – In Basilicata l’indagine sulla concorsopoli disegna la mappa di un potere penetrante e clientelare. Tutto interno ai democratici

L’audizione

Le lobby delle armi: “Ci hanno avvicinato tutti i partiti politici”

In Parlamento – e più precisamente presso le commissioni riunite Affari costituzionali e Politiche europee – sono state ascoltate le principali associazioni di categoria nel settore della produzione delle armi. Giorgio Pedersoli, presidente di Conarmi, ha chiarito i rapporti della sua “lobby” con i partiti italiani: “Durante la campagna elettorale siamo stati avvicinati da tutti […]

Cronaca

Il processo

Cyber-spionaggio, condannati a 5 e 4 anni i fratelli Occhionero

Rispettivamente cinque e quattro anni di reclusione: è la condanna di primo grado inflitta ai fratelli Giulio e Francesca Maria Occhionero, protagonisti di una delle più misteriose spy-story italiane degli ultimi anni. Il verdetto, pronunciato dal giudice del Tribunale di Roma, Antonella Bencivinni, è arrivato dopo circa un’ora di Camera di Consiglio. Arrestati il 9 […]

di
Tassi fino al 1000%

Gli usurati al telefono: “Questi ti squartano”

Tra le vittime anche il conduttore radiofonico Baldini

di
COME CECHI E UNGHERESI

L’Austria dice “no”: non accoglierà migranti da Pozzallo

L’Austria non accoglierà nessuno dei 450 migranti sbarcati lunedì scorso a Pozzallo. Lo ha detto il cancelliere Sebastian Kurz rispondendo alla richiesta di Giuseppe Conte di partecipare al ricollocamento dei migranti a livello europeo. L’Austria si unisce così a Ungheria e Repubblica Ceca, che nei giorni scorsi avevano rifiutato la richiesta italiana, proprio mentre Spagna, […]

Mondo

La ricorrenza

Quattro anni e 298 morti senza la verità

Il volo MH17 – L’aereo era partito da Amsterdam, esplose nel cielo dell’Ucraina in guerra

Russia

Mosca non ha voluto cercare i mandanti

L’omicidio di Anna Politkovskaja – La Corte europea dei diritti dell’uomo condanna il Cremlino

di
Medio Oriente

Israele, pazza idea: è meglio Hamas di un nuovo nemico

L’ultra-destra esorta il premier Netanyahu all’offensiva ma per gli osservatori il vuoto di potere è più pericoloso

di

Cultura

Rinascite

La scelta di Ivan, “il primo ballerino al mondo con la sclerosi multipla”

Cottini e la diagnosi che non ammette repliche: “Ma il regista della mia vita resto io”

Rischio zero

Sempre la stessa musica: i Festival jazz dei soliti volti

Il genere è in perenne crescita, anche di pubblico, ma i direttori artistici non perdono tempo con le sperimentazioni: tanto i grandi artisti riempiono le casse

di
Filosofo – Dalla Germania: la versione italiana è fuorviante

Non c’è pace su Heidegger: bloccata la traduzione

Non c’è pace tra i sentieri della Foresta Nera. L’editore Bompiani annuncia per il prossimo autunno l’uscita – in edizione italiana – del volume 97 dei Quaderni neri di Martin Heidegger, l’ultimo tra i filosofi sommi, ma dalla Germania arriva lo stop: “Facili strumentalizzazioni e contenuti falsati”. Il libro doveva già uscire in maggio, i […]

di

L'articolo In Edicola sul Fatto Quotidiano del 18 luglio: Giallo su 2 morti in mare. Ecco i 6 boss che lucrano sul traffico proviene da Il Fatto Quotidiano.

Giuliano Ferrara, schiaffo a Saviano e Pd: "Salvini fascistello, chi lo accusa per i morti indecente"

Da tempo Giuliano Ferrara critica con toni aspri, durissimi, Matteo Salvini e la sua linea. No, all'Elefantino il ministro dell'Interno leghista proprio non piace. Ma ancor meno gli piacciono gli attacchi che stanno piovendo contro Salvini, le accuse di essere un assassino, cavalcate da Roberto Savi

Flavio Insinna, lo scandalo-Striscia la Notizia: "Non me lo sono perdonato. E Fabrizio Frizzi..."

Tra poche settimane inizierà l'avventura di Flavio Insinna a quel L'Eredità che fu condotto su Rai 1 da Fabrizio Frizzi. E Insinna si racconta in un'intervista a Il Giornale, dove torna anche sul caso sollevato da Striscia la Notizia, quello degli insulti ai concorrenti. "Di quel che ho fatto non mi

Rai, voto online del M5s: i manager Coletti e Cellini indicati per il nuovo cda

di F. Q.

Beatrice Coletti e Paolo Cellini sono i nomi indicati dal voto on line del Movimento 5 stelle per il nuovo consiglio d’amministrazione della Rai. “Hanno partecipato alla votazione 20.028 iscritti certificati”, è il post pubblicato sul blog delle Stelle. Coletti, ex manager di numerosi canali tv, ha ricevuto 6577 preferenze, mentre Paolo Cellini – ex dirigente in diverse multinazionali – 4253″. Esclusi invece la giornalista del Tg1 Claudia Mazzola (4005 voti), il documentarista Enrico Ventrice (2779) e l’avvocato Paolo Favale (2414). Paolo Cellini ha lavorato in FranciaGran BretagnaStati Uniti e Israele in multinazionali americane come Microsoft e Disney e in Italia come ad e dg e componente del cda di aziende pubbliche e private nei settori media/high tech e retail. Insegna Economia digitale alla LuissBeatrice Coletti ha ricoperto ruoli di ad e direttore di canali tv e 26 anni di esperienza in diversi comparti del settore. E’ stata tra l’altro capo delle produzioni del Gruppo Fox e si è occupata delle startup dei canali italiani e della creazione dei canali Fox Crime e Fox Life; dirigente di TI Media come responsabile delle produzioni News e Sport di La7 Televisioni, capo delle produzioni di Fremantle Media Italia e consulente di Sky.

Coletti e Cellini dunque saranno i nomi che il M5s voterà alla Camera e al Senato, alle quali viene attribuita l’elezione di 4 consiglieri dei 7 che comporranno il nuovo cda. Le prime votazioni saranno domani a Montecitorio. Altri due saranno scelti dal consiglio dei ministri, mentre il settimo sarà designato dall’assemblea dei dipendenti dell’azienda. Secondo fonti di maggioranza, lo schema di un accordo politico prevedrebbe un consigliere indicato dal M5s, uno dalla Lega, uno da Fratelli d’Italia e uno dal Pd.

Proprio oggi il presidente della Camera Roberto Fico (che nella scorsa legislatura è stato presidente della commissione di Vigilanza) aveva detto che “la Rai diventa una grande azienda e si salva se sarà una Rai indipendente, libera e dove il merito e, solo il merito, agisce nelle scelte. Deve finire l’era delle appartenenze politiche, l’era delle aree di riferimento culturali, dell’influenza del governo e della politica sui giornalisti Rai e dei giornalisti Rai sulla politica, perché negli anni è stato un principio di vasi comunicanti”. Per Fico “si deve cambiare tutto, partendo dal Consiglio di amministrazione, per fare scelte libere e ridare dignità totale a un’azienda fondamentale per il Paese”.

L'articolo Rai, voto online del M5s: i manager Coletti e Cellini indicati per il nuovo cda proviene da Il Fatto Quotidiano.

Matteo Salvini, l'antagonista Valerio Ferrandi: "Sparati in bocca". Fa una bruttissima fine

Scrisse quanto segue: "Salvini, in nome della bellezza e dell'intelligenza, fai un gesto nobile: sparati in bocca. Ps: prima o poi verrai appeso a un lampione, ne sei consapevole?". La porcata era firmata da Valerio Ferrandi, 32 anni, figlio dell'ex esponente di Prima Linea Mario. Ferrandi venne den

Niccolò Ghedini, il sacrificio estremo: dove lo vogliono spedire per far posto a Silvio Berlusconi

Un estremo sacrificio. Secondo Dagospia, potrebbe essere Niccolò Ghedini a lasciare il posto da senatore a Silvio Berlusconi. Lo storico avvocato del Cav, uno dei fedelissimi e più influenti dirigenti di Forza Italia, sarebbe il candidato alla poltrona di giudice non togato nel Csm. Leggi anche: "Il

❌